Pizzoccheri al radicchio, pere e noci

L’ingrediente che abbiamo scelto oggi è il Radicchio.

 

Il radicchio, in botanica, è conosciuto come Cichorium intybus;  è una pianta erbacea, perenne con vivaci fiori di colore celeste, appartenente alla famiglia Asteraceae. Esistono vari tipi di radicchio: rosso, variegato e verde. I più importanti Radicchio Variegato di Castelfranco(che è un incrocio tra   radicchio rosso di Treviso e l’indivia scarola), Radicchio di Chioggia, Radicchio Rosso di Treviso, Radicchio di Verona, a tutti e quattro è stato attribuito il marchio IGP.

Il radicchio ha molte proprietà, dovute alla quantità incredibile di vitamine, infatti è un ottimo antiossidante,  ha una funzione protettiva sulla pelle e contrasta l’invecchiamento, tanto da essere usato anche nel campo della cosmesi. Inoltre, ha funzioni digestive ed epatiche, ipoglicemizzante grazie al contenuto di fibra, ed è ricco di minerali quali calcio, fosforo e potassio, e contiene molta acqua ed composto da costituenti fitoterapici quali l’inulina, i lattoni sesquiterpenici che sono responsabili del sapore amarognolo e l’acido dicaffeiltartarico.

 

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO PER 100g DI PARTE EDIBILE*
Acqua Fibra totale Energia Sodio Potassio Calcio Fosforo Tiamina Riboflavina Niacina Vit.C
g g kcal mg mg mg mg mg mg mg mg
94 3 13 10 240 36 30 0,07 0,05 0,3 10

*Tabelle di composizione degli alimenti (INRAN)

Si evince che non contiene zuccheri, proteine e grassi;  la quota di fibra insolubile, ossia quella che “sequestra” zuccheri e colesterolo, è maggiore  (2,37 g), rispetto a quella solubile (0,59 g).

 

La ricetta di oggi è Pizzoccheri al radicchio, pere e noci

Ingredienti per i pizzoccheri

125 ml di acqua

200 g di farina di grano saraceno

1 pizzico di sale

50 gr di farina bianca

Per il condimento

1 cespo di Radicchio

cipolla bianca

½ pera

8 noci sgusciate

acqua di cottura

olio evo

Sale

Preparazione

In una ciotola, mescolate i due tipi di farina, aggiungete l’acqua, il pizzico di sale ed impastate fino ad ottenere un panetto compatto, successivamente, avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 30 minuti in un luogo fresco.

 

Stendete la sfoglia con un mattarello, fino a uno spessore di 2-3 millimetri da cui dovrete ricavare delle fasce di 7-8 cm di larghezza.

Sovrapponete le fasce ottenute alternandole con una spolverata di farina per fare in modo che non si attacchino tra loro, e tagliatele nel senso della lunghezza ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 millimetri. Lasciatele riposare su un piano infarinato cospargendole di farina.

Per il condimento, tagliate la cipolla e, in una padella, con un po’ d’acqua e un goccio d’olio, fate imbiondire (l’acqua serve ad evitare di friggere l’olio e rendere il piatto più leggero e salutare). Dopo aver lavato e tagliate finemente il radicchio, mettetelo in padella assieme alla cipolla, e fate cuocere. Durante la cottura, mettete dei cucchiai di acqua di cottura, in modo da far ammorbidire il radicchio, poi aggiungete la pera tagliata a cubetti, in modo da farla sciogliere nel sugo, e sfumate sempre con dell’acqua, in modo da rendere il composto cremoso. Aggiustate di sale e pepe.

Mettete la pasta in acqua calda e salata e fate cuocere per 5 – 6 minuti, scolate e unite i pizzoccheri al condimento. Mescolate delicatamente, aggiungete i gherigli di noce spezzettati. Servite e gustatevi l’inizio di dicembre con Agata e Stefano.

 pizzoccheri_low

Categorie: Uncategorized

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × quattro =